Depositi stratificati dai toni chiari e scuri in Candor Chasma orientale
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Depositi stratificati dai toni chiari e scuri in Candor Chasma orientale
PSP_004278_1715
Inglese   

twitter  •  google+  •  tumblr

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560
2880


Una delle questioni irrisolte dagli scienziati che studiano il sistema di ‘canyon’ di Valles Marineris riguarda le età relative dei depositi stratificati che si trovano all'interno di queste depressioni, strati che presentano toni chiari e scuri alternati.

Alcuni studiosi ritengono che i depositi di colore più chiaro siano parti del terreno relativamente giovani che sono state depositate al di sopra dei depositi di colore scuro, più vecchi, dopo la formazione delle depressioni. Altri scienziati favoriscono l’ipotesi che i depositi di colore più chiaro siano stati portati alla luce dall’interno delle formazioni rocciose in seguito alla formazione degli avvallamenti e che si siano formati allo stesso tempo delle stratificazioni di colore scuro.

Gli strati di colore scuro delimitano le pareti di roccia del sistema di Valles Marineris e sono stati in primo luogo interpretati come colate di lava, rocce sedimentarie e/o rocce intrusive stratificate. I depositi di colore chiaro potrebbero essere invece costituiti da cenere vulcanica, depositi creati dal vento e/o rocce sedimentarie forse depositate in un ambiente acqueo.

Esaminando i luoghi dove le stratificazioni chiare e scure entrano in contatto, come evidenziato in questa immagine di Candor Chasma orientale, gli scienziati sperano di determinare le età relative delle due componenti. Nella parte inferiore dell’immagine, lungo le ripide pareti del canyon, le stratificazioni di colore scuro sono esposte su alcuni contrafforti che presentano dei ‘grembiuli’ di detriti scuri. Gli strati di colore chiaro si vedono a nord lungo il fondo della depressione.

Traduzione: Roberto Gorla

 
Data di acquisizione
25 giugno 2007

Ora su Marte
2:56 PM

Latitudine (centrata)
-8.6°

Longitudine (Est)
294.5°

Altitudine della sonda
261.7 km

Scala originale dell’immagine
26.2 cm/pixel (con 1 x 1 binning) e gli oggetti di 79 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
25 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
4.6°

Angolo di fase
49.3°

Angolo di incidenza del Sole
45°, e il Sole è localizzato 45° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
264.5°, autunno settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (1183 MB)

Colore IRB:
proiettato (591 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (649 MB)
non proiettato  (650 MB)

Colore IRB:
proiettato  (207 MB)
non proiettato  (519 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (275 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (263 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (502 MB)
3D
Proiettato, risoluzione ridotta (PNG)
JP2 per scaricare

Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.