Un nuovo canalone in Terra Sirenum
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Un nuovo canalone in Terra Sirenum
ESP_032011_1425
Inglese   Francese   

twitter  •  google+  •  tumblr

HICLIP
1080p (MP4)
720p (MP4)
Audio (MP3)

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560
2880

HIFLYER
PDF (28x43 cm)

HISLIDES
PowerPoint
Keynote
PDF

I canaloni, o i calanchi secondo la denominazione di formazioni terrestri simili nell’aspetto, si trovano in genere alle medie latitudini di Marte, in particolare negli altipiani meridionali. Queste peculiarità presentano in genere un’ampia cavità, chiamata alcova, all’inizio del loro percorso, alimentano un canale e sfociano in un ‘grembiule’ di detriti che vengono qui trasportati dalla sommità del pendio.

La fotocamera HiRISE ha scoperto molti esempi di attività geologica in questi canaloni, attività probabilmente innescata dal ghiaccio di biossido di carbonio (ghiaccio secco). In questi ultimi anni obiettivi chiave di HiRISE sono state le riprese per individuare eventuali cambiamenti stagionali, con l’intento di comprendere appieno i processi geologici che sono oggi attivi sulla superficie di Marte.

Questa zona è stata fotografata per individuare i cambiamenti avvenuti nei canaloni ripresi in passato dalle immagini ESP_020051_1420 e ESP_013115_1420. Mettendo a confronto le vecchie immagini con le più recenti, possiamo vedere un nuovo, esteso canale che si è formato tra novembre 2010 e maggio 2013. Il materiale che è scaturito dall’alcova è fuoriuscito dal vecchio tracciato, incidendo un nuovo canale e formando un deposito sul grembiule sottostante.

Osservazioni come questa evidenziano il fatto che i canaloni si formano anche al giorno d’oggi. Sebbene non sia possibile identificare la stagione in cui è avvenuto l’evento, i luoghi dove avvengono e dove sono stati ripresi dalla HiRISE dimostrano che questo tipo di attività avviene in genere durante l’inverno marziano, quando è molto improbabile l’esistenza di acqua in fase liquida. Nonostante la loro apparente somiglianza con i calanchi terrestri, che sono scavati dall’acqua corrente, su Marte con molta probabilità è il biossido di carbonio che gioca un ruolo importante nella formazione dei canaloni.

Traduzione: Roberto Gorla

 
Data di acquisizione
25 maggio 2013

Ora su Marte
2:18 PM

Latitudine (centrata)
-37.4°

Longitudine (Est)
222.9°

Altitudine della sonda
252.4 km

Scala originale dell’immagine
25.3 cm/pixel (con 1 x 1 binning) e gli oggetti di 76 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
25 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
3.4°

Angolo di fase
35.9°

Angolo di incidenza del Sole
39°, e il Sole è localizzato 51° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
324.7°, inverno settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (353 MB)

Colore IRB:
proiettato (203 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (149 MB)
non proiettato  (219 MB)

Colore IRB:
proiettato  (47 MB)
non proiettato  (178 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (89 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (85 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (169 MB)
Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.