Abrasione ad opera della sabbia nelle regioni del Polo Nord di Marte
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Abrasione ad opera della sabbia nelle regioni del Polo Nord di Marte
ESP_026839_2550
Inglese   Francese   

twitter  •  google+  •  tumblr

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560


Il grande campo di dune che circonda il polo Nord di Marte viene continuamente trasformato dal vento e le dune si muovono di un metro o poco più all’anno (PDF in inglese). Questa immagine recente scattata dalla HiRISE mostra che la sabbia sta anche erodendo il terreno ricco di ghiaccio al di sopra del quale si spostano le dune.

Nelle immagini di dettaglio, monocromatiche e a colori, è chiaramente visibile una formazione lineare, orientata in direzione sudovest, sulla superficie tra le dune. Questa orientazione collima con quella delle punte e delle facce a strapiombo delle dune a mezzaluna e sta ad indicare una migrazione lungo una direttrice che va da nord-nordest a sud-sudovest. In questa pagina sono visibili quattro riprese ravvicinate che forniscono i dettagli di questa superficie. Il riquadro di colore blu evidenzia una tipica barcana, cioè una duna a forma di mezzaluna. La struttura lineare attraversa la superficie circostante la duna.

La struttura è meglio visibile nelle viste successive. Il riquadro rosso posto tra le dune indica dove il terreno è stato inciso in una serie di aree più elevate e più basse, mentre le frecce bianche ne indicano la direzione generale. Ciò è chiaramente visibile anche nelle vicinanze di un’altra duna (riquadro giallo). Un’altra ripresa ravvicinata dimostra che le aree più elevate contengono dei macigni, che potrebbero essere ricchi di ghiaccio (riquadro arancione). La maggior parte della erosione provocate dalla sabbia sono probabilmente avvenute all’interno degli avvallamenti, accentuando la topografia ed erodendo i macigni, lasciando delle rocce più piccole sulle parti più alte. Questo fatto dimostra che l’erosione provocata dalla sabbia sta modificando attivamente in questo momento la superficie di Marte situata alle latitudini più settentrionali.

Traduzione: Roberto Gorla

 
Data di acquisizione
17 aprile 2012

Ora su Marte
2:25 PM

Latitudine (centrata)
74.9°

Longitudine (Est)
279.3°

Altitudine della sonda
319.7 km

Scala originale dell’immagine
32.0 cm/pixel (con 1 x 1 binning) e gli oggetti di 96 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
25 cm/pixel

Immagine proiettata
Stereografica polare

Angolo di emissione
7.0°

Angolo di fase
59.4°

Angolo di incidenza del Sole
53°, e il Sole è localizzato 37° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
98.3°, estate settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (987 MB)

Colore IRB:
proiettato (530 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (605 MB)
non proiettato  (448 MB)

Colore IRB:
proiettato  (277 MB)
non proiettato  (350 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (259 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (245 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (334 MB)
3D
Proiettato, risoluzione ridotta (PNG)
JP2 per scaricare

Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.