Olivina nelle dune e nel muro roccioso della Coprates Chasma
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Olivina nelle dune e nel muro roccioso della Coprates Chasma
ESP_023806_1645
Inglese   Francese   

twitter  •  google+  •  tumblr

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560
2880

HIFLYER
PDF (28x43 cm)

HISLIDES
PowerPoint
Keynote
PDF

In questa immagine osserviamo le pareti inferiori di alcuni speroni di roccia che risultano essere le sorgenti del minerale scuro di cui sono composte le dune nelle sue immediate vicinanze.

Sia le duna di sabbia, sia gli speroni rocciosi e sia i massi visibili vicino la parte sono tutti parzialmente composti da olivina (secondo i dati raccolti dal CRISM), un minerale che si forma comunemente nei processi vulcanici. Questo rafforza l’ipotesi secondo la quale gli speroni di roccia sono la sorgente della sabbia di cui sono composte le dune.

L’olivina è altamente sensibile agli agenti atmosferici che coinvolgono l’acqua, per cui la presenza di questo minerale indica che gli speroni e le dune si sono formate dopo che tali agenti atmosferici sono cessati del tutto. Interessante invece è la presenza di minerali argillosi (noti come fillosilicati) rilevati nella parte alta del muro roccioso suggerendo come in realtà una certa alterazione causata dall’acqua è avvenuta in antico passato.

Traduzione: Pasquale Sciarretta

 
Data di acquisizione
25 agosto 2011

Ora su Marte
2:13 PM

Latitudine (centrata)
-15.2°

Longitudine (Est)
302.3°

Altitudine della sonda
261.6 km

Scala originale dell’immagine
52.3 cm/pixel (con 2 x 2 binning) e gli oggetti di 157 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
50 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
2.3°

Angolo di fase
37.0°

Angolo di incidenza del Sole
35°, e il Sole è localizzato 55° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
350.3°, inverno settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (195 MB)

Colore IRB:
proiettato (112 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (91 MB)
non proiettato  (114 MB)

Colore IRB:
proiettato  (33 MB)
non proiettato  (134 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (232 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (206 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (119 MB)
Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.