Ghiaccio secco durante la tarda estate marziana
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Ghiaccio secco durante la tarda estate marziana
ESP_023464_0945
Inglese   

SFONDO

800  1024  
1152  1280  
1440  1600  
1920  2048  
2560  

La superficie di Marte subisce fortissimi sbalzi di temperatura tra l’ inverno e l’ estate, se paragonata alla Terra. In inverno diventa fredda a sufficienza per congelare il biossido di carbonio contenuto nell’atmosfera, ma questo ghiaccio secco diventa instabile all’ aumentare delle temperature in estate, sublimando (cioè passando direttamente da solido a gas) nell’atmosfera.

Nelle vicinanze del polo Sud, la temperatura rimane abbastanza bassa affinché parte di questo ghiaccio stagionale rimanga solido per tutto l’ anno e persino si accumuli anno dopo anno. L’ immagine mostra una parte di questa calotta permanente di biossido di carbonio. La lastra di ghiaccio qui visibile è spessa alcuni metri ed è bucherellata da cavità dal fondo piatto. Le cavità quasi circolari che si trovano al centro dell’ immagine sono di circa 60 metri di diametro.

Il diverso colore delle pareti delle buche potrebbe essere dovuto a polvere mescolata al ghiaccio. Per la maggior parte dell’ anno le pareti sono ricoperte di brina luccicante, ma alla fine dell’ estate questa si scioglie e le pareti mostrano il loro vero colore.

Traduzione: Roberto Gorla


CONDIVIDERE:  twitter  •  facebook  •  google+  •  tumblr
 
Data di acquisizione
29 luglio 2011

Ora su Marte
4:28 PM

Latitudine (centrata)
-85.3°

Longitudine (Est)
319.7°

Intervallo dal sito di destinazione
245.2 km

Scala originale dell’immagine
49.1 cm/pixel (con 2 x 2 binning) e gli oggetti di 147 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
50 cm/pixel

Immagine proiettata
Stereografica polare

Angolo di emissione
0.4°

Angolo di fase
78.2°

Angolo di incidenza del Sole
78°, e il Sole è localizzato 12° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
336.2°, inverno settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (132 MB)

Colore IRB:
proiettato (70 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (72 MB)
non proiettato  (76 MB)

Colore IRB:
proiettato  (26 MB)
non proiettato  (79 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (108 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (104 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (66 MB)
Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.