Osservando il sito da cui originano valanghe di ghiaccio e polvere
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Osservando il sito da cui originano valanghe di ghiaccio e polvere
ESP_016173_2640
Inglese   

twitter  •  google+  •  tumblr
Quest’immagine mostra, varie ed isolate, nuvole di elementi presso un ripido strapiombo nella regione polare settentrionale di Marte.

Queste nubi, che si spostano o stazionano nell’aria a poca distanza dal suolo o altre volte alzandosi a decine di metri sopra di esso, sono spesso il risultato della caduta di ghiaccio principalmente costituito da diossido di carbonio o di valanghe. Il ghiaccio si trova attaccato alla scarpata nell’oscurità dell’inverno e forse, con l’arrivo della primavera, viene destabilizzato dalla luce del sole e da processi termici. Il pendio, alto approssimativamente 700 metri, e costituito da strati di acqua ghiacciata mista a polvere, grossomodo simili alle calotte di ghiaccio polari sulla Terra.

Lucente e bianco, sulla sommità, troviamo ghiaccio e diossido di carbonio in forma solida. Nel 2010 HiRISE ha monitorato quest’area per controllare il cambiamento del comportamento del gelo mano a mano che la primavera avanzava ed è stata una grande sorpresa e particolarmente emozionante poter vedere una valanga in diretta.

Inquadrare questa scarpata così come altre attorno al crinale dei depositi di ghiaccio stratificati del Polo Nord aiuterà prima di tutto a determinare se questo processo è una caratteristica del ciclo marziano delle stagioni, e quindi anche quando è attivo e quanto diffuso è nella regione.

Traduzione: Marco Di Paolo
 
Data di acquisizione
07 gennaio 2010

Ora su Marte
2:03 PM

Latitudine (centrata)
83.8°

Longitudine (Est)
235.3°

Altitudine della sonda
330.3 km

Scala originale dell’immagine
33.0 cm/pixel (con 1 x 1 binning) e gli oggetti di 99 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
25 cm/pixel

Immagine proiettata
Stereografica polare

Angolo di emissione
16.9°

Angolo di fase
59.7°

Angolo di incidenza del Sole
71°, e il Sole è localizzato 19° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
34.7°, primavera settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (1760 MB)

Colore IRB:
proiettato (757 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (765 MB)
non proiettato  (578 MB)

Colore IRB:
proiettato  (194 MB)
non proiettato  (536 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (385 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (381 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (460 MB)
Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.