Tipi diversi di gole
NASA/JPL/Università dell’Arizona
Tipi diversi di gole
ESP_013948_1410
Inglese   

twitter  •  google+  •  tumblr

SFONDO
800
1024
1152
1280
1440
1600
1920
2048
2560


Questa immagine riprende parti di due diversi crateri, entrambi dotati di gole lungo le pareti interne. Questi burroni sono un obbiettivo apprezzato per le riprese della HiRISE poiché il loro processo di formazione è tuttora oggetto di dibattito.



Il potente obbiettivo della HiRISE rivela molti dettagli delle gole che non sono mai stati ripresi prima. Se cercate “gully” o “gullies” nel nostro catalogo otterrete moltissime immagini di queste formazioni. Un’ipotesi sulla formazione dei burroni coinvolge il flusso di un qualche tipo di liquido (acqua, acqua mista a sali o qualche altra sostanza) mentre altri ipotizzano che le gole si possano essere formate a causa del movimento verso il basso di materiale asciutto quale la polvere o la sabbia. Per complicare ancora di più le cose, gole diverse possono essersi formate per processi differenti.

Le molte gole visibili in questa immagine sembrano piuttosto diverse le une dalle altre. L’immagine di dettaglio della parte sud-occidentale del cratere situato a sud mostra una gola con una piccola cavità (la zona sorgente in cima) ed un profondo canale principale. Il materiale che si trova nel canale ha un colore differente rispetto alla cavità, ad indicare che essi possono contenere minerali diversi oppure che le dimensioni dei granelli siano differenti.

Un'altra gola nella zona settentrionale dello stesso cratere non presenta cavità evidenti e sul suo fondo si è depositato ben poco materiale. Tuttavia, questa gola è caratteristica per i depositi di colore brillante visibili lungo la sua estensione. Ciò può essere il segno di una recente attività durante la quale il materiale è sceso lungo il pendio.

Un altro sito vicino all’interno dello stesso cratere presenta gole di differenti tipologie che si sovrappongono. La maggior parte delle gole hanno in fondo dei depositi a forma di cono ed alcune di quelle sul lato sinistro di questa immagine presentano depositi più chiari dove materiale di nuova formazione forse si è depositato o portato alla luce. Alcuni dei canali e dei conoidi contengono delle increspature che potrebbero essere composte di materiale sparso eroso dal vento oppure essere state formate dalla sabbia o da liquidi che scorrevano giù per il pendio. Altre gole visibili in questa immagine sono più probabilmente il piano inclinato di smottamenti del terreno.



Questo caso costituisce anche un buon esempio di come vengano usati dati a bassa risoluzione ottenuti da altre missioni, come questa immagine ripresa dalla MOC della Mars Global Surveyor, per indirizzare le riprese della HiRISE. Un membro del team scientifico ha studiato l’ immagine della MOC ed ha deciso che avremmo potuto imparare qualcosa ottenendo un foto a colori ad alta risoluzione di questo sito. Lo studio dell’ immagine ripresa dalla HiRISE ci dirà qualcosa in più sulla formazione delle gole.

Traduzione: Roberto Gorla

 
Data di acquisizione
18 luglio 2009

Ora su Marte
2:24 PM

Latitudine (centrata)
-38.7°

Longitudine (Est)
159.4°

Altitudine della sonda
262.5 km

Scala originale dell’immagine
52.5 cm/pixel (con 2 x 2 binning) e gli oggetti di 158 cm attraverso sono risolti

Scala dell’immagine proiettata:
50 cm/pixel

Immagine proiettata
Equirettangolare (e il nord è su)

Angolo di emissione
17.4°

Angolo di fase
52.3°

Angolo di incidenza del Sole
36°, e il Sole è localizzato 54° sopra l’orizzonte

Longitudine solare
305.4°, inverno settentrionale

JPEG
Nero e bianco:
proiettato  non proiettato

Colore IRB:
proiettato  non proiettato

Colori combinati IRB:
proiettato

Colori combinati RGB:
proiettato

Colore RGB:
non proiettato

JP2 per scaricare
Nero e bianco:
proiettato (320 MB)

Colore IRB:
proiettato (169 MB)

JP2 EXTRAS
Nero e bianco:
proiettato  (169 MB)
non proiettato  (161 MB)

Colore IRB:
proiettato  (63 MB)
non proiettato  (161 MB)

Colori combinati IRB:
proiettato  (323 MB)

Colori combinati RGB:
proiettato  (293 MB)

Colore RGB:
non proiettato  (142 MB)
3D
Proiettato, risoluzione ridotta (PNG)
JP2 per scaricare

Etichette per i prodotti
Nero e bianco
Colore
Colori combinati IRB
Colori combinati RGB
Prodotti EDR

Prodotti fotografici
“Drag & drop” per usare con HiView, oppure clicca per scaricare.

NB
IRB: Infrarosso–rosso–blu
RGB: Rosso–verde–blu


Addenda
Il Jet Propulsion Laboratory della NASA dirige la sonda MRO. La fotocamera fu costruita da Ball Aerospace & Techologies Corp., e il suo progetto è realizzato dall’Università dell’Arizona.